Confermate fino al 31 dicembre 2021 le detrazioni al 65% ed al 50% per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

Per tutti gli interventi che prevedono un’aliquota di CREDITO DI IMPOSTA pari al 65% la LC IMPIANTI, grazie anche ad accordi con primarie aziende nazionali, REALIZZA i propri interventi CON LA FORMULA DELLO SCONTO IN FATTURA.

 

La DETRAZIONE 65% (Legge 296/06 e s.m.i., art. 1, commi da 344 a 347) è diretta sia a privati che ad imprese (soggetti IRPEF o IRES) e si applica a specifici interventi, fra i quali:

  • sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con ​caldaia a condensazione di classe energetica A abbinata a sistema di termoregolazione evoluto o con pompa di calore ad alta efficienza e contestuale messa a punto / equilibratura del sistema di distribuzione
  • sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale con apparecchi ibridi costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro
  • sostituzione di scaldacqua tradizionale con scaldacqua a pompa di calore dedicato alla produzione di acqua calda sanitaria
  • installazione di impianti solari termici per la produzione di acqua calda.

ECOBONUS CONDOMINI: Per lavori di riqualificazione energetica nelle parti comuni degli edifici condominiali di cui agli artt. 1117 e 1117-bis del Codice civile o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, in relazione alle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, i CONDOMINI e gli ISTITUTI AUTONOMI PER LE CASE POPOLARI (ex IACP) potranno, inoltre, contare su agevolazioni più elevate:

  • detrazione 70%per interventi di riqualificazione energetica dell’involucro dell’edificio condominiale con  un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo;
  • detrazione 75%per interventi di riqualificazione energetica delle parti comuni di edifici condominiali, finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e conseguano almeno la qualità media di cui al Decreto “requisiti minimi” 26/06/15.

Resta confermata la ripartizione in 10 anni della detrazione ed anche l’iter burocratico; i pagamenti delle spese relative all’intervento devono essere effettuati, come sempre, tramite bonifico (bancario o postale), se i richiedenti sono ‘persone fisiche’.

 

 

La DETRAZIONE 50% (D.P.R. 917/86 e s.m.i., art. 16-bis) è destinata solo alle persone fisiche (privati e condomini, soggetti IRPEF)  ed è applicabile non solo alle manutenzioni ordinarie/straordinarie o alle ristrutturazioni, ma anche alla realizzazione di “opere finalizzate al risparmio energetico” tra cui, ad esempio:

  • installazione pannelli fotovoltaici
  • sostituzione del vecchio generatore con una caldaia ad “alto rendimento” (convenzionale o a condensazione)
  • adeguamento degli impianti gas esistenti.

Resta confermata la ripartizione in 10 anni della detrazione; i pagamenti delle spese relative all’intervento devono essere effettuati, come sempre, tramite bonifico (bancario o postale), in alternativa è inoltre possibile cedere il credito a terzi, anche con la formula dello sconto in fattura, applicato direttamente dall’impresa che realizza gli interventi