Impianti Fotovoltaici STAND ALONE

Gli impianti stand-alone sono impianti non connessi alla rete di distribuzione dell’energia elettrica: tutta l’energia prodotta viene immagazzinata ed utilizzata in loco. I componenti principali di un impianto stand-alone sono le batterie, oltre ai moduli fotovoltaici, gli inverter e i regolatori di carica.

Questo tipo di impianto, è necessariamente dotato di batterie di accumulo, che consentono di immagazzinare l’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici durante le ore di esposizione al sole, in modo da permetterne l’utilizzo nelle ore serali e notturne. In sostanza, se un elettrodomestico viene usato di giorno, esso utilizza in tempo reale l’energia prodotta dall’impianto; se, invece, l’elettrodomestico viene utilizzato di sera, sfrutterà l’energia precedentemente accumulata nelle batterie dell’impianto fotovoltaico stand alone.

La configurazione e il progetto di un impianto stand-alone richiede un analisi precisa delle variabili in ingresso al sistema (irraggiamento medio, ore di luce equivalenti, orientamento, inclinazione, ombreggiamenti) e delle variabili di uscita (prelievo dei carichi utente, tempo di utilizzazione, autonomia).

Quando non c’è un backup da altre fonti non si può correre il rischio che l’utenza rimanga senza energia: importante è affidarsi ad un tecnico di esperienza per il dimensionamento.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *